La Meridiana sale sull’ ARCA di PIERA

Si è svolto venerdì scorso, al Teatro “Pertini” di Orbassano l’annunciato concerto del gruppo musicale dei Blues Meridian Brothers, il “braccio”  musicale dell’associazione culturale “La Meridiana” di Rivoli . Di fronte ad un pubblico inizialmente incuriosito, indi partecipato ed alla fine entusiasta , la band capitanata dal “fine dicitore” Carlo Beltramino, socio fondatore “La Meridiana” e dal guitar man Maurizio Vanni ha ripercorso, con un repertorio rinnovato, la storia di Silvio e della sua vita culminata con il ritiro in convento, un apologo musicale in piemontese tra il serio e il faceto del secondo dopoguerra, con incursioni rock, blues e gospel.

La serata è stata allietata dalla presenza di Piera Ghirardi, fondatrice ed anima dell’Arca di Piera, il canile di Rivalta, alla cui richiesta d’aiuto l’associazione rivolese aveva risposto.

“Piera – ha ricordato Carlo Zorzi, presente de “la Meridiana” – è una donna incredibile, con una forza d’animo e una determinazione assolute. Un vero esempio di impegno civile totale. E’stato per noi un onore averla conosciuta”.

L’evento aveva avuto il patrocinio dei Comuni di Orbassano, che ha messo a disposizione la sala teatrale e di Rivalta Torinese – era presente l’assessore all’Ambiente Sergio Muro – ed il media-partnerariato di Luna Nuova.                                

La portavoce dell’Arca, Emma Dogliani, ha tratteggiato l’attività dell’associazione, che accoglie con amore, sensibilità e professionalità cani (e gatti), vittime dell’egoismo colpevole di chi non li vuole più. In prospettiva i canili non dovrebbero più esistere ma oggi, da loro, ci sono più di duecento cani da nutrire e da curare tutti i giorni, festivi compresi, cani che potrebbero riavere una famiglia.

I Blues Meridian Brothers alla fine dell’esibizione, in onore di Sonia Maino Gandhi, orbassanese fino al 1966 e ora una delle donne più potenti del mondo (è presidente del Congress Party, il partito che ha vinto lo scorso anno le elezioni in India), hanno eseguito, applauditissimi, “La marcia del sale”, una  composizione del “Maestro” Renzo Cipolloni,   primo geniale autore e cantante del gruppo, che ricorda il famoso episodio del 1930 della vita del Mahatma Gandhi, un inno alla non violenza, alla pace e alla tolleranza.

La serata ha permesso la raccolta di   circa € 1500, messi immediatamente a disposizione del Canile, sulla cui attività è possibile saperne di più scrivendo ad info@arcadipiera.it o collegandosi al sito www.arcadipiera.it