Consiglio & crocefisso COMUNICATO

Testo del comunicato dell’associazione, ratificato dall’assemblea dei soci riunitasi in data 8 aprile 2010, in merito alla decisione del Consiglio comunale di collocare il crocefisso all’interno della sala riunioni del Consiglio stesso.

“In merito alla decisione del Consiglio comunale della Città di Rivoli e del Sindaco di esporre il crocifisso nella sala consiliare, l’associazione culturale “La Meridiana” di Rivoli, attonita, esprime il proprio dissenso più netto . Il crocifisso è un simbolo religioso e non politico e la supremazia di una confessione religiosa sulle altre offende la libertà di religione, nonché il principio di laicità delle istituzioni pubbliche che ne rappresenta il più immediato corollario.

Nessuna legge della Repubblica italiana impone il crocifisso nelle scuole né soprattutto nella massima sede dell’istituzione comunale, che raccoglie le diverse istanze politiche dei cittadini.

L’art. 8 della Costituzione repubblicana stabilisce l’eguale libertà delle confessioni religiose e dunque la laicità del nostro Stato.

La garanzia del diritto, fosse pure quella di uno solo, è sempre un essenziale punto di riferimento per misurare la tenuta di uno Stato costituzionale.

Con la improvvida decisione della maggioranza dei consiglieri comunali di Rivoli ancora una volta emerge la fragilità, logica prima e giuridica dopo, della tesi secondo cui il crocefisso imposto nelle sedi pubbliche non è un simbolo religioso ma sarebbe l’espressione della cultura nazionale. La sfida oggi è invece quella del pluralismo delle culture e della convivenza tra chi crede, chi crede diversamente e chi non crede nel quadro, ripetiamo, del valore costituzionale della laicità.”

Il Direttivo della Associazione culturale La Meridiana.

Rivoli 18/03/2010

Comunicato inviato al bisettimanale LunaNuova, e pubblicato alla successiva uscita del giornale.