Le rivoluzioni sopra il cielo di Rivoli

Questa è la storia di un rivoluzionario professionale del Novecento e, attraverso di lui, di un’intera generazione, delle sue passioni, speranze, illusioni, vittorie e sconfitte.

È la storia di un dirigente politico e insieme il racconto della vita di un giovane che sognava la presa del Palazzo d’Inverno e si trovò invece a combattere la dittatura fascista; che avrebbe voluto rinnovare la vita del Paese attraverso la Resistenza e finì a fare il senatore e l’uomo d’apparato. Pietro Secchia fu un combattente sconfitto dalla storia, isolato all’interno del suo stesso partito, costretto a reinventarsi come storico del movimento operaio, per avere ancora l’illusione di «contare qualcosa». La sua vita fu un’avventura piena di fughe, di arresti, colpi di scena, dolori – come il tradimento del suo più stretto collaboratore, che gli costò la fine della carriera politica – di viaggi, di incontri, fino alla morte e ai dubbi su un possibile avvelenamento.

Grazie a una documentazione in larga parte inedita e a un innovativo approccio interpretativo, Marco Albeltaro, giovane e affermato ricercatore , disegna un ritratto esistenziale che risponde a molte domande rimaste senza risposta: cosa è stata la militanza politica nel Novecento, pervasiva e totalizzante, come sia stato possibile, per Secchia e per la sua generazione, continuare a fare i rivoluzionari senza fare mai la rivoluzione.

“Le rivoluzioni non cadono dal cielo” , Laterza editore, sarà presentato a Rivoli, sala conferenze Conte Verde, via Piol 8, sabato 6 dicembre 2014, ore 17. Dialogheranno con l’autore Aldo Agosti, professore emerito di storia contemporanea dell’Università di Torino e l’avv. Antonio Caputo, coordinatore dei Circoli di Giustizia e Libertà e presidente della sezione piemontese della Federazione Italiana delle Associazioni partigiane.

L’evento è stato organizzato dalla nostra associazione unitamente al Comitato Resistenza Colle del Lys.