La Meridiana e Libertà & Giustizia presentano

Giovedì 21 aprile 2011

alle ore 21, presso la sede de “
La Meridiana”

Incontro con Raphael Rossi, ex-vicepresidente dell’Amiat torinese.

 

Per la Corte dei Conti, nel 150° anniversario dell’unità d’Italia, è la corruzione il fenomeno che più unisce la nostra nazione: è cresciuta del 30% nel solo anno 2010. Un’epidemia sociale che si ripercuote da Nord e Sud e danneggia irreparabilmente il nostro paese. Una devianza collettiva che non si riesce a contenere, anche perché non c’è reale volontà di farlo.
Altrimenti non si spiegherebbe l’uso di strumenti normativi risalenti agli anni  ‘Trenta del secolo scorso.

E’ proprio in questo scenario di desolante malaffare che si è verificato, (e si verificano ancora giornalmente, secondo il procuratore generale della Corte dei Conti Mario Ristuccia) il reato di cui è stato testimone Raphael Rossi quando era ancora vicepresidente dell’Amiat, l’azienda della città di Torino che cura il ciclo dei rifiuti. Per rimuovere la sua contrarietà all’acquisto di un inutile macchinario da 5.000.000,00 (cinque milioni !) di Euro gli fu proposta una tangente, cresciuta fino a 125 mila euro, se avesse modificato le sue perplessità e dato esito favorevole. Che ovviamente non sono serviti, come ci racconterà personalmente.

Parteciperà all’incontro, quale ospite stimato e competente,
l’avvocato penalista Maria Grazia Cavallo.

INGRESSO LIBERO e GRATUITO
Siete invitati ad intervenire numerosi !

La corruzione e la frode, sono «patologie molto italiane» che
continuano ad affliggere la Pubblica amministrazione
e vengono stimate dalla Corte dei Conti in sprechi di bilancio
pari a 50/60 miliardi di euro l’anno!