Cispadania a luci rosse!

Dopo lo scandalo cisalpino delle spese incredibilmente sfacciate dei consiglieri regionali piemontesi ecco esplodere l’equivalente cispadano che vede rinviati a giudizio 42 consiglieri (su 50) della Regione Emilia per acquisti afferenti l’attività istituzionale quali sex toys, cene al lume di candela e trasferte, persino una penna a sfera  da 500 euro. Sono milioni di euro che questa gente, non paga delle legittime (?) prebende (paghe da nababbi, vitalizi d’oro, ecc.)  mette senza ritegno sul groppone degli ignari (?) contribuenti. E Renzi, cosa fa Renzi? Aspettiamo fiduciosi.