Ricordate la Yugoslavia?

Quest’anno ricorrono i vent’anni dalla fine della guerra che dal 1991 al 1995 sconvolse l’ex Jugoslavia, lasciando una scia terribile di lutti e distruzione, con 250 mila morti e 2 milioni di profughi.

Serbi, croati e bosniaci, cattolici, ortodossi e musulmani finirono in un orrendo girone infernale di morte e sofferenze, in nome di Dio, naturalmente.

Non dimentichiamo le responsabilità, quelle dirette, dei generali assassini, fortunatamente oggi quasi tutti in galera  (le colpe politiche dell’Europa e degli Stati Uniti restano ovviamente enormi).

 

Ratko Mladic (Serbo)

Braminir Glavas (Croato)