La bara

Arrivo in pompa magna del relitto della “Concordia” a Genova.  Il presidente del Consiglio renderà omaggio alla professionalità  di chi ha organizzato il trasloco dal Giglio (un neo-zelandese); c’è la diretta TV a reti unificate,  i genovesi affittano terrazze a 800 euro/giorno per chi vuole vedere meglio. Una pacchianata nazional-popolare tutta italiana. Dei 33 morti non si parla quasi più, oggi, 27 luglio 2014, è un giorno di festa, manca solo Schettino!